Prosegue e si rafforza la collaborazione tra Polo Museale del Lazio e Comune di Tivoli, Assessorato alle Politiche culturali e turistiche.

In occasione della seconda edizione del festival “Tivoli Chiama! – Il Festival delle Arti”, festival diffuso sul territorio tiburtino, il Polo Museale del Lazio mette in campo i due gioielli Unesco di Tivoli, Villa Adriana e Villa d’Este e la propria organizzazione, con cinque eventi speciali, promossi e sostenuti congiuntamente dalle due istituzioni.

A Villa Adriana si comincia con Neri Marcorè in concerto (21 giugno, ore 21,30), seguito da Luca Zingaretti con il monologo “La Sirena” (27 giugno, ore 21,30), entrambi ospitati nell’area del Canopo illuminato per l’occasione; una condizione irripetibile visitare la villa di notte e per godere gli spettacoli in uno degli scenari più celebri al mondo.

A Villa d’Este si comincia il 25 giugno, alle ore 20,00 con la presentazione del libro “Storie de Papi” di Vittoriano Satta, animato dalle letture degli attori Valerio Aprea, Lidia Vitale, Massimo Wertmuller, sulla terrazza della Pallacorda; sarà presente l’autore. Ancora Wertmuller è il protagonista del monologo “Il Pellegrino”, allestito nel vialone il 29 luglio, ore 21,00 ove si terrà anche il concerto conclusivo di John De Leo il 6 agosto alle 21,00. Anche in questo caso sarà possibile visitare la villa e il giardino nella suggestiva atmosfera dell’illuminazione notturna.

“Un’ottima occasione per costruire strategie condivise”, commenta il direttore del Polo Edith Gabrielli “in luoghi simbolo del nostro patrimonio, nell’ottica di una promozione integrata di tutto il teritorio tiburtino”.

Condividi