Enrico Capuano è dal 1982 considerato il capostipite del Folk Rock Italiano.

Cantautore singolare, cresciuto a pane, Clash e Deep Purple, tra concerti di Piazza e fratelli musicisti del Nuovo Canzoniere Italiano, studia sin da adolescente canto contadino con Giovanna Marini, a 12 anni conduce Folk in Lotta nelle radio libere romane e ben presto collabora con E Zezi, Antonio Infantino, Marcello Colasurdo e Piero Brega, pionieri della Canzone Popolare nostrana.

Nasce così la Tammurriatarock, un progetto artistico e una tendenza di vita che negli anni si è molto radicata nella musica Italiana. La fusione di generi, la contaminazione tra Rock e Folk per Capuano è inizialmente inconsapevole ed è il frutto delle sue esperienze di vita e di radici meticce. Alla base c’è il dissenso, una voce sempre fuori dal coro, dalla parte degli Invisibili, dei precari, per questo Tammurriatarock rappresenta una fusione ideologica di folk, musica del popolo, e il rock dell’evoluzione, quello alla Joe Strummer, non convenzionale

Dopo una serie di vinili negli anni 80 pubblica nel 1993 il suo primo cd con la Monitor dal titolo Fai la cosa giusta, seguito da Onda d’urto del 1996 prodotto da Il Manifesto, da Lascia Che Sia nel 2004 (CNI) e Fuori Dalla Stanza nel 2008, album prodotto da Franz Di Cioccio con Fermenti Vivi+Venus.

Nel 2001 Enrico Capuano fonda la sua etichetta discografica, la Blond Records, con la missione di promuovere musica di qualità, fuori dall’omologazione.

Musica che oggi Enrico Capuano e la sua band Tammurriatarock amano definire: Musica Biologica: NO OGM!!!!

Le collaborazioni, amicizie, incontri e avventure negli anni sono molteplici, tra i tour più importanti, quelli con Franz Di Cioccio (PFM), Luca persico O zulu (99 Posse), Eugenio Bennato Piotta, Francesco Baccini e molti altri.

Enrico Capuano è spesso visto come il “padrino” delle band del concertone del 1º maggio a Roma di Piazza San Giovanni, calcando l’ambitissimo palco, dal 2002 al 2014, sia in veste di cantante insieme alla Tammurriatarock, che in veste di presentatore (Nel 2014 con Dario Vergassola) con un ottimo riscontro di share.

Negli anni c’è un Restyling di band con elementi che portano un contributo forte e un sound ancora più innovativo al concetto di Tammurriatarock, l’affascinante rocker di origini italo-mediorientali Dunia Molina alla voce, che condivide a pieno il progetto e collabora nella composizione dei nuovi brani , il batterista di fama internazionale per anni al fianco di Jovanotti, Daniele Iacono, il chitarrista Giacomo Anselmi , il raffinato Roberto Lo Monaco al basso, lo storico Maestro Stefano Ribeca, ai fiati e il talentuoso salentino Peppe Giannuzzi al violino.

Iniziano così i numerosi concerti all’estero, dall’Iraq a Cuba, dalla Germania a Lussemburgo, e soprattutto dal 2011 ad oggi, i live negli Usa e Canada.

Enrico Capuano e la Tammurriatarock, nel 2011, vengono definiti dalla critica nazionale “Tra le migliori realtà musicali dell’ultimo decennio” e pubblicano il nuovo disco Live Europe, Usa e Canada.

Iniziano così le esibizioni nei club più famosi della WEST COAST come il The Viper Room storico locale di Sunset Boulevard che ha visto la nascita di band come Guns n’ Roses e The Doors, e in poco tempo raggiungono un fortissimo consenso di pubblico e stampa ad Harlem, Seattle, Los Angeles, New Jersey, Reno e Montreal aggiudicandosi la prima pagina del THE SUBURBAN la rivista inglese più in voga del Quebec.

Nel 2017/18 dopo un fermo forzato Enrico Capuano riprende il tour alla grande ed esce il cd dal titolo Viva un Grande inno alla vita e alla musica.

Enrico Capuano voce

Dunia molina Voce

Daniele Iacono chitarra

Giuseppe Giannuzzi Violino

Giacomo Anselmi chitarra

Roberto Lo Monaco basso

Scarica la scheda

Condividi